TRADUTTORE

mercoledì 18 giugno 2014

MINESTRA DI TRACHANAS E MELANZANE

Trachanas

La nostalgia è così intensa che cerchi ovunque un profumo, una voce, un piccolo indizio, che ti riporti là dove la tua anima trova finalmente la pace. Al rientro le tue valigie sono cariche di spezie e prodotti locali, caffè, formaggi e verdure che arrivano trafelati dal lungo viaggio ma sempre in ottima salute. A volte ti lasci tentare da articoli che non conosci ma dei quali, ne sei certa, hai letto qualcosa in proposito nel web. E quindi ecco spuntare dalla tua sporta un sacchetto di trachanas. Secondo Wikipedia trattasi di “miscela fermentata di grano e yogurt , di norma consumata come zuppa con l'aggiunta di acqua o latte”. La confezione è accattivante, è giunta l’occasione per provarla. Alla vista si presenta come piccolissimi spatzli, bianchi; ti inumidisci la punta del dito indice e te ne porti qualcuno alle labbra. Il sapore è gradevole: dolce e lattiginoso. Non puoi improvvisare, non è nelle tue corde. Meglio seguire i consigli di chi è più esperto di te e, soprattutto, è di madre-cucina greca! Grazie  ai consigli di Irene del blog grEAT - mangiaregreco hai preparato una minestra alternativa, dal sapore unico, gustosa e apprezzata anche dal Tatone che non è un grande amante del genere.

Minestra di trachanas e melanzane

MINESTRA DI TRACHANAS E MELANZANE


Sbucciare e tagliare a dadini una melanzana non troppo grande. Metterla in uno scolapasta con del sale e far perdere l’acqua per almeno un’ora. Nel frattempo  appassire una cipolla tritata in una padella con olio e un filo d’acqua. Aggiungere i cubetti di melanzana, sciacquati e asciugati, e lasciar insaporire per qualche minuto. Diluire ½ cucchiaino di curcuma in due cucchiai di salsa di pomodoro e versare nella padella delle melanzane. Far cuocere con l’aggiunta di un po’ d’acqua fino a rendere tenere le verdure. A questo punto versare 1 tazza da tea di trachanas e cuocere come un risotto, aggiungendo un mestolo di acqua calda alla volta. Profumare con prezzemolo tritato e servire con crostini di pane.
 

7 commenti:

  1. Ciao Amelie, anch'io non sono una grande amante del genere ma concordo con il Tatone: questa minestra mi stuzzica. =)
    Dani

    RispondiElimina
  2. Anche io sono molto stuzzicata... e purtroppo devo accontentarmi di guardare perché penso che non riuscirò a trovare l'ombra di queste trachanas nella mia città.... Un bacione e a presto

    RispondiElimina
  3. Ma che bella minestra!! Mi incuriosiscono tantssimo le pietanza straniere, chissà che non abbia la fortuna di trovarla!!
    Buona serata!

    RispondiElimina
  4. mi hai fatto venire voglia di farla! quasi quasi la preparo una di queste sere.
    irene

    RispondiElimina
  5. Il cibo che ti porti a casa dalle vacanze ha sempre un sapore magico: interessante questa minestra, mi piace molto l'abbinamento melanzane e curcuma! :-)

    RispondiElimina
  6. Ciao Amelie, ti lascio un abbraccio super!!!

    RispondiElimina
  7. Cosa darei per assaggiarla, sono sicura che mi piacerebbe moltissimo!!!
    Bravissima Amelie!!!
    Un caro abbraccio e buona domenica
    Carmen

    RispondiElimina

Grazie per le vostre parole...