TRADUTTORE

martedì 7 aprile 2015

FLOUR’S HOUSE – The saga – part three - MUFFIN ALLE OLIVE


“Luca, a volte la verità è più ovvia di quanto tu possa pensare” mi ha detto il mio papà quando gli ho rivelato i miei sospetti su Domenico. Possibile che quest’uomo sia riuscito a sviare i miei controlli? E come ha fatto a sottrarmi la chiave della cassa che ormai tengo in tasca e mi porto a casa tutte le sere?

“Luca, sei un uomo buono e un gran lavoratore ma a volte non vedi al di là del tuo naso”. Scusa papà, spiegati meglio, gli ho chiesto.

“Non è in officina il problema, ma in casa tua”.

Non sapevo si fosse accorto dei miei problemi coniugali ma forse sono più evidenti di quanto pensassi. Oppure che Germana abbia una relazione e lui l’abbia scoperto? Ma questo cosa c’entra con i soldi che mancano in cassa? Oddio, ho il cervello bollito.

“Luca, dov’è tuo figlio adesso?”. Mio figlio? Niccolò, l’adolescente allampanato con il viso pieno di brufoli e un accenno di peluria sotto il mento? Niccolò dalla testa affollata di computer invece che di ragazze, dalla voce incupita dagli sbalzi ormonali e dall’umore instabile?

“Ma anche magro da far paura, incapace di tenere a bada compagni di scuola, più grandi e forzuti, che lo minacciano ormai quotidianamente e lo obbligano a pagare per non subire pestaggi…”

Ma cosa stai dicendo papà? Niccolò vittima di bullismo?

MUFFIN ALLE OLIVE

Sbattere 1 uovo con un pizzico di sale e una grattugiata di pepe. Aggiungere 50 ml di  latte e 50 ml di olio, quindi 150 gr di farina bianca e  ½ bustina di lievito per preparazioni salate. Mescolare bene; unire poi 10-15 olive nere denocciolate e tagliate a pezzetti. Versare il composto negli stampini; a piacere spolverare la sommità di ogni muffin con semi di sesamo. Cuocere a 180° per circa 20-25 minuti.

 

Grazie al tempestivo intervento del preside e a un efficace sostegno psicologico, Niccolò Gusmattioli (nipote dell’ormai celeberrimo Pasqualino), è riuscito a superare un periodo difficile della sua vita. Quando a sua volta sarà padre e poi nonno, avrà una grande esperienza da raccontare.




14 commenti:

  1. un bel finale!!!Brava!!!!Meravigliosi i tuoi muffins, te ne rubo un paio, posso????Baci Sabry

    RispondiElimina
  2. racconto avvincente! tanto quanto i tuoi muffin :-)

    RispondiElimina
  3. Originali e Buonissimi questi muffin e che dire del racconto... Avvincente!!!

    RispondiElimina
  4. Tutto è bene quel che finisce bene... posso avere un muffin? Bacioni :)

    RispondiElimina
  5. Sfiziosissimi questi muffins, perfetti per un ghiotto aperitivo!

    RispondiElimina
  6. sono indecisa non so se mi piace di più il racconto o i muffin !!!! bacioni...

    RispondiElimina
  7. L'ossobuco non ha un sapore particolare, ma visto che è fatto dalla coscia dell'animale, necessita di una cottura un po' più lunga e quindi alla fine ricorda lo spezzatino. Bacioni

    RispondiElimina
  8. Qui la storia si complica! ... Ci vorrebbe un muffin alle olive per smorzare la tensione! :-D

    RispondiElimina
  9. che buoni questi muffin, sono perfetti per l'aperitivo!

    RispondiElimina
  10. Buoni i muffin alle olive, assolutamente si i semi di sesamo che adoro, da mangiare mentre con gran attenzione si prosegue nella saga che diventa sempre più avvincente........
    Baci

    RispondiElimina
  11. I muffin sono sfiziosissimi, e il tema del bullismo è assai attuale e preoccupante, purtroppo.
    Dani

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ah no, l'avevo già letta (mi pareeeeeeva strano). Mi ha ingannata l'archivio di blog che me la dava come non letta.

      Elimina

Grazie per le vostre parole...