TRADUTTORE

venerdì 18 ottobre 2013

CROSTATA DI CECI CON RIPIENO DI ZUCCA


Crostata di ceci con ripieno di zucca


Mani gelate e occhi lucidi. Il mio adorato con-sorte, sempre tranquillo, pronto a calmare le mie innumerevoli ansie, capace di controllare ogni situazione, stavolta era visibilmente agitato. Troppo lenta la guida per arrivare al luogo convenuto; innumerevoli i minuti occorsi per scendere dall’auto. Ci siamo avviati lentamente, infreddoliti da un’improvvisa folata di autunno. Registrazione – compilazione e firma di moduli – vestizione. Adrenalina a mille. Salivazione azzerata. “Signor G.? – venga, è il suo turno”. Come, di già? E tutte queste persone prima di noi? Possiamo anche aspettare, così magari ci acclimatiamo, ci calmiamo. Magari scappiamo! “No, no; non possiamo modificare l’agenda, tocca proprio a lei”.
a bordo della GT-R
Il rombo dei motori già in sottofondo. Bolidi sfreccianti lungo la pista, lampi di colore dalla carrozzeria indefinita. “Track Laps”, così viene chiamata l’esperienza, inconsueto regalo per il mio adorato con-sorte. Cinque giri di pista sull’autodromo di Monza a bordo di un missile, una Nissan GT-R, vettura da oltre 500 cv e accelerazione da 0 a 100 km/h in 3,1 secondi. Organizzazione a cura di Driving Camp; hostess, insegnanti, addetti e piloti dediti alla riuscita di questo pomeriggio emozionante che non dimenticheremo.
Difficile accomiatarsi, il bordo pista ci attrae, i commenti degli allievi ci incuriosiscono, i briefing prima della pratica sinceramente interessanti.
Fetta di crostata
E’ quasi l’imbrunire quando decidiamo di riprendere la nostra modesta utilitaria, sembra un giocattolo a confronto del proiettile appena guidato. Nell’intimità dell’abitacolo ci scambiamo emozioni e impressioni, baci e sorrisi. A casa ci aspetta una torta salata che rifocillerà i nostri pancini che, per l’emozione, hanno saltato il pranzo! Ecco servita una bella fetta di crostata di ceci con ripieno di zucca. Per l’impasto ho frullato una scatola di ceci lessati aiutandomi con un cucchiaio di olio. Ho aggiunto un po’ di farina e di pan grattato per dare la giusta compattezza e ho lasciato riposare giusto il tempo di preparare il ripieno. 


 Ho sbollentato circa 300 gr di zucca e una carota tagliati a cubetti, li ho fatti saltare in padella con olio, rosmarino e fettine sottili di cipolla. Appena le verdure hanno raggiunto la giusta morbidezza ho profumato con noce moscata e aggiustato di sale.  Ho aggiunto 150 gr di gorgonzola e 4 cucchiai di scamorza dolce grattugiata. Mentre il forno raggiungeva i 200° ho tirato la mia frolla di ceci molto sottile e l’ho distesa in una teglia da 24 cm ricoperta di carta forno. L’ho riempita con la farcia preparata che ho spolverato con un altro pochino di formaggio grattugiato. Ho cotto per 20 minuti circa. Da gustare rigorosamente tiepida.
Con questa ricetta partecipo al contest di Giorni Senza Fretta – “Una zucca per te”.
E al contest di DeliziandoviLa zucca – coloriamoci d’autunno


5 commenti:

  1. grazie mille per la golosa ricetta...in bocca al lupo!

    RispondiElimina
  2. La trovo molto attraente....e dire che a me non piacciono i ceci! =)
    Daniela

    RispondiElimina
  3. ma sai che alle prime righe del racconto ho immaginato foste in un'ambulatorio medico e che si prospettasse non so.... un'iniezione con ago gigantesco e relativa gigantesca siringa (sai come quelle dei fumetti...) già avevo l'immagine di tuo marito mentre si infilava il camice (quello aperto dietro, quello che mentre cammini, ignaro, ti si vedono le chiappe...) insomma.. stavo iniziando a sudare anch'io e anch'io stavo iniziando ad avere la bocca asciutta, poi proseguo a leggere il racconto e..... accidenti che paura mi sono presa!!! :-))) bellissima esperienza con adrenalina a go-go la sua!
    P.s. comunque potresti pensare di fare la scrittrice di gialli cara mia...

    RispondiElimina
  4. Adoro ogni singolo ingrediente, non mi resta che provarla :-) Bacioni e buona settimana

    RispondiElimina

Grazie per le vostre parole...